Al momento stai visualizzando Il volantino: storia di un media che non passa di moda

Il volantino: storia di un media che non passa di moda

Il volantino: storia di un media che non passa di moda

Era il 1918 quando Gabriele D’Annunzio fece planare circa 50.000 volantini dai cieli di Vienna, per sostenere la propria propaganda militare.

Una vera e propria azione di guerrilla marketing ante-litteram!

Ma il volantino ha una storia ben più antica e che va ben prima i fasti dei primi del ‘900: utilizzati per propaganda politica, per gli scopi pubblicitari più disparati e prodotti su vecchi ciclostile (gli antenati delle moderne macchine di stampa ora digitali), da sempre i volantini sono passati di mano in mano portando il proprio messaggio.

Immediatezza, semplicità e praticità sono i punti di forza di questo mezzo di comunicazione che resiste allo scorrere del tempo e che ogni anno vede riconfermarsi i propri numeri: un trend che non accenna a diminuire.

Oggi sono milioni nel mondo le aziende, piccole e grandi, che comunicano con il volantino: noi di PropagandaItalia li distribuiamo da oltre vent’anni in tutta italia, sia per i piccoli clienti in cerca di visibilità ad un costo ragionato, che per le grandi e più note insegne della grande distribuzione che hanno necessità di comunicare periodicamente ad un vastissimo numero di clienti.

Ma di cosa occorre tenere conto, nelle fasi di pianificazione di una distribuzione di volantini?

 

Il valore della distribuzione

Sappiamo bene quanto conti una distribuzione ben fatta: una distribuzione efficace necessita di una attenta pianificazione: individuare le zone e gli orari più interessanti per ottenere un maggiore coinvolgimento del pubblico al quale il nostro messaggio è rivolto è fondamentale, insieme ad una corretta formazione degli operatori, che in fase distributiva rappresentano il primo tramite fra il vostro brand e i vostri clienti, che dovranno essere in grado di coinvolgere nella giusta maniera. Ogni corretto approccio aumenterà esponenzialmente la possibilità che il cliente che ha ricevuto il vostro volantino possa venire “fisicamente” a trovarvi!

L’importanza di un volantino ben fatto

Anche l’occhio vuole la sua parte: un volantino ben concepito graficamente non potrà che risultare più gradevole per chi lo riceve e contribuire a far crescere il vostro tasso di conversione. 

Il tasso di conversione è quel parametro che ci fa stabilire quanti volantini sono necessari per tradurre il nostro investimento in una vendita concreta di ciò che stiamo pubblicizzando, ed è un valore che si esprime in percentuale.

La percentuale di riferimento è variabile e va dal 1% al 4%. Percentuale che naturalmente può aumentare se il volantino rispetta determinati canoni.

La pianificazione e distribuzione della tua pubblicità, quindi, non è uno scherzo:

Per questo in PropagandaItalia mettiamo grande attenzione nel pianificare ogni distribuzione pubblicitaria, affinché ad ogni nostro cliente venga assicurata la resa ottimale da ogni distribuzione.

Per scoprire i nostri servizi, incluso quello di spedizione certificata ,contattaci  per un preventivo gratuito!

Lascia un commento