Al momento stai visualizzando Marketing emozionale: che cos’è, e perché dovremmo utilizzarlo per promuoverci?

Marketing emozionale: che cos’è, e perché dovremmo utilizzarlo per promuoverci?

Marketing emozionale: che cos’è, e perché dovremmo utilizzarlo per promuoverci?

Sul marketing  e sulle teorie che lo animano è stato detto molto: oggi, in cui grazie ad internet ognuno di noi è perennemente sottoposto a innumerevoli proposte pubblicitarie, è necessario, per chi ha intenzione di promuoversi, puntare su strategie che siano il più possibile originali e adatte al tipo di pubblico che si intende coinvolgere.

Una delle tendenze di cui più spesso si sente parlare è quella del marketing emozionale: tecnica usata sempre di più dai grandi brand ma che sta rapidamente entrando nelle strategie commerciali anche di piccole e medie aziende.

La funzione del marketing emozionale non è direttamente quella di vendere un prodotto specifico, ma quella di entrare nel “cuore” del fruitore creando un legame duraturo con il marchio, usando l’impatto emozionale come fattore di spinta.
Una sorta di fidelizzazione inconscia e molto potente, se messa in atto nei modi giusti.

Il marketing del resto è una disciplina regolata da norme ben precise, e  sono i numeri a certificare l’efficacia o meno delle tecniche che utilizziamo.

Perché dunque le aziende stanno facendo sempre più ricorso al marketing emozionale?

La risposta è semplice:  il 95% delle decisioni di acquisto di un individuo si basano mediamente su meccanismi irrazionali, ovvero sulle stesse dinamiche inconsce che ci fanno associare determinate emozioni a un marchio o prodotto.

Le nostre emozioni ci guidano nella vita quotidiana e influenzano qualsiasi nostra decisione, in particolare se legata ai nostri consumi.

Ma quali sono i media per poter fare del marketing emozionale?

Semplice: tutti!
Naturalmente, da un mezzo ad un altro può cambiare il modo nel quale ci approcciamo alla nostra utenza, ma le dinamiche che regolano la trasmissione emozionale del nostro messaggio sono le stesse: per noi che ci occupiamo di distribuzione pubblicitaria e di volantini, distribuire del materiale ben progettato e consegnarlo all’utente nel modo corretto costituisce già il primo anello della “catena emozionale” che può portare un utente a diventare un vostro prossimo cliente.

Attenzione ai dettagli, analisi del territorio e dell’utenza e cura nell’approccio con gli utenti possono rendere la tua campagna di distribuzione un mezzo vincente per portare a te nuovi clienti: Contattaci  e scopri i nostri servizi!

Chiedici un preventivo gratuito su www.propagandaitalia.com!

Lascia un commento