Volantini, cartellonistica, pubblicità “outdoor”: una tendenza che non conosce crisi

Volantini, cartellonistica, pubblicità “outdoor”: una tendenza che non conosce crisi

Volantini, cartellonistica, pubblicità “outdoor”: una tendenza che non conosce crisi

Abbiamo parlato più volte dell’evoluzione continua che interessa i settori della comunicazione e pubblicità: epure in tempi di comunicazione digitale, di campagne pubblicitarie sviluppate prevalentemente via internet e di webmarketing, una certa forma di comunicazione “tradizionale” non solo dimostra di non risentire gli effetti di una “crisi”, ma trova addirittura nuovo spazio per crescere, a discapito dei tempi che vorrebbero invece veder trionfare i nuovi media.

La conferma ci arriva direttamente da una indagine di mercato portata avanti da Nielsen, una delle più autorevoli aziende del settore, che in un suo report sottolinea come  tra le metodologie che fanno maggiormente presa sull’utenza ci siano quelle dell’Outdoor Advertising (OA), ossia tutte quelle differenti forme di pubblicità che vengono offerte agli utenti quando questi sono fuori casa. Dalle affissioni di cartelloni pubblicitari ai moderni DOOH (Digital Out Of Home – cartelloni pubblicitari digitali), l’Outdoor Advertising offre sempre più possibilità e spazi e, soprattutto, assicura una serie di convenienze all’azienda che pubblicizza il proprio prodotto.

Fra le forme di “outdoor advertising” non si puo’ non includere la distribuzione di volantini pubblicitari hand to hand, che continua ad essere scelta come uno dei mezzi principali per la comunicazione soprattutto delle insegne della Grande Distribuzione.

L’incremento registrato, che è di oltre il 3%, offre una chiave di lettura molto importante per ogni agenzia di pubblicità: a differenza della pubblicità sul web, che invade i nostri schermi e che sempre più spesso viene ignorata o bloccata da noi utenti, la cartellonistica offre ancora un messaggio pubblicitario più apprezzato, probabilmente perché meno invasivo della privacy. 

Un dato, questo evidenziato da Nielsen, che sicuramente inciderà anche sulle scelte future di aziende e imprenditori per ciò che concerne la loro prossima strategia pubblicitaria, che in molti casi vedrà proprio in questi media (cartelloni pubblicitari, volantini e pannelli esterni luminosi) un supporto a cui affidarsi con fiducia

“Ci aspettiamo un autunno in buona salute”,  afferma il presidente di Nielsen Italia,  “i segnali di settembre ci confermano una previsione positiva per la chiusura dell’anno” .

La cosiddetta “comunicazione tradizionale” non accenna quindi a diminuire il proprio tasso di successo e resta una fonte sicura di investimento per chiunque voglia investire in una campagna pubblicitaria efficace:  se anche tu sei tra questi, non esitare a chiederci un preventivo senza impegno!

 

Lascia un commento